Cosa c’è di più banale e consueto della visione della casa di fronte che ogni giorno vediamo guardando dalle nostre finestre?
In realtà, se osserviamo quella casa con più calma e attenzione scopriamo che vi accadono molte cose: sui terrazzini, tra le cornici delle finestre, tra gli oggetti, sui muri segnati dal tempo. Gesti, sguardi, attese, solitudini, voci, silenzi: nel giorno, nella notte.
E mentre guardiamo sappiamo di essere a nostra volta guardati nella nostra casa di fronte alla casa di fronte. Come in uno specchio, nè più nè meno, che rimanda a noi stessi, alle nostre vite. Gioco di sguardi, gioco di immagini rilfesse.

“Una piccola fenomenologia della vita notturna della casa di fronte alla quale abito, cogliendone le tracce e i segni così come appaiono nella sua facciata.”

Una Casa Vista Da una Casa – by Sandro Lecca

Lascia un commento

La tua email non verrà pubblicata. I campi richiesti sono marcati con *